Agosto

17 agosto, San Rocco. Era invocato come protettore dalla peste e raffigurato con una mano che indicava delle piaghe su una sua gamba scoperta e con un cane accucciato ai suoi piedi.

25 agosto, apparizione della Madonna a Monte Berico. Ricordo della liberazione della Città di Vicenza e della diocesi da una terribile pestilenza.

Il termine Ferragosto (dal latino Feriae Augusti = riposo di agosto) indica una festa popolare, dalle radici antichissime, che si svolgeva per festeggiare la fine dei principali lavori agricoli. Oggi, per le serate calde, per il periodo di ferie, per tradizione molte sono le feste popolari organizzate a sfondo religioso per i Santi Lorenzo e Rocco o per puro incontro festivo e in tali occasioni si possono degustare prodotti tipici nei stand gastronomici ma soprattutto ballare e cantare all’aperto.  

In agosto le feste popolari e patronali effettuate all’aperto con canti e balli, spettacoli, mostre e soprattutto stand gastronomici dove si può degustare piatti della tradizione veronese, risotti e grigliate spadroneggiano in tutta la pianura veronese. Questo è sicuramente un momento piacevole per trascorrere le caldi estati in compagnia e divertendosi.

San Pietro di Morubio: Festa delle carni bianche. La festa rappresenta un importante momento di incontro per la valorizzazione della produzione avicola tra le più importanti del veronese. La manifestazione punta alla riscoperta della carni bianche attraverso lezioni di cucina, degustazioni di piatti a base di carne di pollo, tacchino,  anitra, faraona, coniglio create con ricette semplici o creative.

Sorgà in località Bonferraro: “Festa del risotto e del tortel” Bonferraro ospita una manifestazione incentrata sui prodotti tipici del territorio, a cavallo tra le provincie di Verona e Mantova, il risotto col tastasal ed i tortelli di zucca. Lo stand gastronomico, cuore pulsante della festa, sarà aperto tutte le sere per la durata della manifestazione e tra gli appuntamenti vi saranno serate di musica e ballo.

Castagnaro:  Festa regionale del Cavolo dell’Adige. La festa è nata negli anni ’90 per valorizzare questo antico prodotto del territorio. Il programma prevede convegni, mostre, intrattenimenti musicali, vendita  di prodotti tipici e degustazioni di piatti a base di cavolo. 

Povegliano Veronese: Sagra Madonna dell’Uva Secca. Presso il santuario della Madonna dell’Uva secca per alcuni giorni oltre alle funzioni religiosi vengono proposti dei piatti del tutto occasionali e tipici uno fra tutti le “zate de galina” . Inoltre le calde serate estive saranno allietate da musica e balli.