Ottobre

Isola della Scala – Fiera del riso –  La longevità e il successo di questa manifestazione sta nel prodotto tipico del riso e la capacità di cucinarlo ed offrirlo agli ospiti. Negli stand situati all’interno della struttura del Palariso si possono gustare, oltre all’ottimo risotto all’isolana, prodotti e specialità di riso delle diverse regioni.

Nogara: “Festa del riso co le nose” dal momento che il nome di Nogara deriva dalle piante di noce, ad un certo punto venne proposto di inventare una ricetta con le noci ed organizzare una festa. In questa occasione Nogara si veste a festa e offre serate di allegria e musica ma soprattutto un menù ricco e vario, che vede come protagonisti assoluti i due risotti tipici del territorio: riso co le nose e risotto alla nogarese. 

San Pietro di Morubio in Loc. Bonavicina: “Festa del  bollito con la pearà” La manifestazione sarà interamente ospitata all’interno di tecnostrutture coperte e riscaldate dove oltre a degustare il piatto tipico le serate saranno allietate da musica e balli.

Roverchiara: si tiene in questo periodo un evento culturale di notevole spessore, quale il Premio letterario Lionello Fiumi con la premiazione del concorso di poesia e di prosa intitolato al grande letterato roverchiarese.

Cerea in località Asparetto: Festa dell’Anara con rinomata gastronomia dedicata alle recite con l’anatra e piacevoli serate danzanti.

Vigasio: Festa della polenta. Stand gastronomico con degustazione di svariate pietanze a base di polenta calda e fumante. Convegni, mostra mercato, intrattenimenti musicali, balli e bancarelle fanno da cornice ad una manifestazione che nel corso degli anni è diventata una tra le più rinomate della provincia veronese.