La mela “Decio” di Belfiore

mele decioNel territorio di Belfiore sono rimasti filari di mele antiche, autoctone, che hanno tutto il sapore della zona. Sono le mele “Decci” che con le loro caratteristiche sono in grado di creare un forte valore sia in termini di storicità che di caratteristiche chimico-fisiche. Le piante erano state salvate da alcuni agricoltori in ricordo dei padri e delle generazioni precedenti e i loro frutti sono un prodotto sano e genuino che finisce sulle tavole prevalentemente locali. Hanno una produzione con alternanza biennale, tardiva per quanto riguarda la capacità produttiva della pianta: la produzione di questa antica varietà è limitata a qualche decina di quintali all’anno. Si tratta però di una varietà unica, estremamente profumata fin dalla buccia e ricercata dai laboratori di conserve per la produzione di mostarda, per la sua caratteristica delle resistenza in cottura. Le mele denominate “Decci” sono conosciute con i seguenti sinonimi: Decio Giallo, Dezi, Decio Nostrano, Mela Nesta.        

peraLa PERA viene coltivata, come la mela, su terreni alluvionali, profondi e freschi, perciò lungo la valle dell’Adige. La produzione della pera nel veronese è considerata di pregio per le ottime caratteristiche organolettiche, infatti l’elevato aroma e profumo la rendono altamente gradita. Ricca di zuccheri, essa possiede buone quantità di calcio, fosforo e potassio, oltre ad avere proprietà diuretiche, rimineralizzanti e lassative. Alcune varietà sono da preferire cotte, inoltre, la si utilizza sciroppata, sotto spirito, candita ed in confettura. La pera in genere si sposa bene con il formaggio stagionato. Queste le varietà coltivate: William, Conference, Abate Fetel, Kaiser e Decana del Comizio.