Rigatel del Castel (Villafranca)

rigatelFormagella prodotta da “Qualità Leone” con latte proveniente da solo tre stalle, una ubicata a Villafranca e due a Valleggio sul Mincio.

“Qualità Leone” ha creato un’etichetta speciale per questo suo nuovo formaggio che ne riporta la singola storia, risalente all’epoca scaligera, quando a Villafranca, ogni seconda domenica del mese, si teneva un Palio al quale partecipavano la plebe e le varie famiglie nobili e borghesi della zona.

La Signoria Scaligera, in una di queste domeniche, indisse una contesa allo scopo di deliziare i fini palati della nobiltà presente con prodotti sconosciuti. Alla gara si iscrissero cuochi, pasticceri, salumieri ed il giovane figlio del casaro. Tra i tanti piatti, solo uno aveva un aspetto povero e poco appetitoso: una formaggella tozza e rigata, a cerchi concentrici. Al momento di assaggiare, tutti lasciarono da parte la piccola formaggella. Il figlio del casaro, benché scoraggiato, decise lo stesso di tagliarla ed offrirla a piccoli bocconi. La piccola formaggella emanò un profumo invitante e tutti  si diressero verso il giovane casaro, il quale, stupefatto ed orgoglioso, si mise a distribuire il suo gustoso tesoro. L’intera scorta finì e qualche giorno dopo la Signoria Scaligera lo chiamò a palazzo per premiarlo. Il giovane casaro ed il padre, giunti al cospetto della Signoria, quando venne loro chiesta la ricetta, si rifiutarono di divulgarla, dicendo soltanto il nome: “Rigatel del Castel”.

Oggi da questa “leggenda metropolitana” è nata un’affermata specialità casearia, che propone sapori unici, frutto di un grande know how. “Qualità Leone” ha deciso di riproporre quest’antica ricetta, che ha subito riscosso grande successo presso i canali di distribuzione e presso i ristoratori. (www.qualitaleone.it).