Risotto col pessin

risotto col pessinIl “pessin” rappresenta da sempre una delle fonti d’approvvigionamento alimentari delle genti della Pianura veronese. Una terra ricca di corsi d’acqua dove abbonda il pesce nell’Adige, nelle risorgive, nelle risaie e nei fossati. Il risotto col “pessin” è un’antica ricetta della Bassa, nata in alternativa al risotto col “tastasal”, che a suo tempo era un piatto “da ricchi” e che solo una o due volte all’anno compariva nelle tavola dei poveri. Questo tipo di risotto veniva cucinato soprattutto in autunno, quando si prosciugavano le risaie per mietere il riso. Allora era facile raccogliere con le mani “el pessin” rimasto quasi all’asciutto, e assicurarsi una gustosa cena. Il pesce veniva raccolto al tramonto, al termine del lavoro in campagna. Il perfetto sposalizio tra risotto e “pessin” richiede l’osservanza di alcuni piccoli segreti, in quanto il pesce deve cedere il sapore al riso in modo delicato, conservando nel contempo la propria fragranza per deliziare il palato.