Itinerari e luoghi naturalistici

PRIMO PERCORSO:

Fiume Piganzo itinerari ridFiume Piganzo Torre Scaligera, Chiesa della Bastia, Villa Vò, Villa Pellegrini, Villa Boschi, Chiesa di Santa Maddalena, Museo Archeologico, Chiesa Abbaziale di Santo Stefano.

Percorso storico tra le ville e le chiese.

SECONDO PERCORSO:

Visita delle antiche pile da riso: In località Passilongo presso la riseria Ferron si può vedere la lavorazione del riso e il funzionamento della “Pila Vecia”, La Giarella sulla confluenza di due fiumi che formano una grande cascata, Mulino del Palasio in via degli Emili, Pila dell’Abate in centro paese e la pila di Villa Boschi.

TERZO PERCORSO:

L’oasi della Pellegrina e il paesaggio delle risaie da percorrere in bicicletta nelle stagioni primaverili o fine estate-autunnali.  

QUARTO PERCORSO:

Visita con acquisto di prodotti alle aziende agricole produttori e coltivatori di riso

OASI NATURALISTICHE

Palude della Pellegrina

oasi pellegrina ridLa palude della Pellegrina è un’area privata con un’estensione di 129 ettari, che riceve per scorrimento naturale acqua del Tartaro e lungo il cui perimetro si snoda un piacevole percorso arginale, lungo alcuni chilometri, percorribile a piedi, a cavallo o in bicicletta. È un’area di rara bellezza che si incontra percorrendo la statale 12 tra Isola della Scala e Bogara e nella cui parte sud-orientale s’incontra una zona palustre con alcuni specchi d’acqua formatisi dove un tempo vi erano delle cave di torba.
Il biotipo è soprattutto occupato da canneti, in cui sono però infiltrate numerose testimonianze di vita. Sono presenti pure, specie nella porzione settentrionale, delle alberature (salici) che garantiscono un ottimo microambiente per un’interessante microfauna. L’avifauna risente molto della notevole vicinanza ad insediamenti umani e di grosse strade ed è piuttosto impoverita.
Oltre allo scavo della torba, l’ambiente è in piccola parte utilizzato per la raccolta della cannuccia palustre e, scarsamente, per la caccia. I laghetti formatosi nelle cave di torba sono riserva di pesca. Va osservato che la maggior parte dell’estensione del fondo è ancora incolta e quindi riserva elementi molto particolari e caratteristici di questa zona.
Un’altra area è poi occupata da alcuni ritrovamenti archeologici risalenti all’Età del Bronzo, all’Età del Ferro e all’epoca romana; essa è inoltre interessata da parte del percorso alla strada romana che da Ostiglia portava a Verona per proseguire quindi per la valle dell’Adige.
 

Mercato settimanale

DOVE: vie del centro
GIORNI: venerdì
ORARIO: dalle 7 alle 13

 

Luoghi da visitare:

  • Chiesa parrocchiale con annesso oratorio
  • Chiesa parrocchiale di Tarmassia
  • Pieve Madonna della Bastia
  • Oratorio di San Michele
  • Chiesetta Madonna della Formiga
  • Villa Pindemonte - località Vò
  • Villa Pellegrini – località Pellegrina
  • Palazzo Guarienti – frazione Tarmassia
  • Villa Boschi – cell. 3425999409
  • Villa Donzellini
  • Villa Emilei – località Bastia
  • Villa Zenobio
  • Villa Brà – località Boschi
  • Villa Fumagalli – frazione Caselle
  • Torre Scaligera
  • Palariso Giorgio Zanotto

Luoghi naturalistici:

  • - Oasi naturalistica Palude della Pellegrina – tel. 0458004392
  • - Riva destra del fiume Tartaro
  • - Le risaie nei mesi di aprile-maggio

Luoghi acquisto prodotti tipici:

  • - Riseria Ferron via Torre Scaligera n. 9 – tel. 0457301022
  • - Riseria Melotti via Tondello n. 59 – tel. 0457300236
  • - Riseria La Pila Via Crosoncino n.4/A - tel. 0457301022
  • - Riseria Riccò via Verona n.46 - tel. 0457300601
  • - Riseria Rancan via Corte Guasto n. 10 in frazione Gabbia – tel. 0456649063
  • - Riseria Martin Gazzani via Cardinale Bevilacqua n. 11 in località Vò – tel. 0457363221
  • - Riseria Corte Schioppo via Torre Scaligera n. 2 - tel. 0457300218

(visite, assaggi e acquisto verificare in internet le modalità per ogni riseria)

Museo

  • - Museo Archeologico via Roma n.35 presso chiesa di Santa Maria Maddalena – tel. 0457302553

Divertimenti:

  • - Piscina comunale – aperta tutto l’anno in via Tiro a segno n.14 – tel. 0457302626

  

v         Pro loco cell. 3200135751