Itinerari e luoghi naturalistici

 Luoghi naturalistici:

Parco e oasi dei Due Tioni

accesso al parco ridaccesso al parco Negli ultimi anni il Comune di Erbè ha realizzato un parco urbano in proprietà di circa 80.000 mq che si sviluppa lungo l’asta del Tione nuovo e del Tione vecchio, creando simbolicamente un’isola. L'area è raggiungibile dal centro di Erbè, si procede per centro metri verso Trevenzuolo, l’ingresso del parco è sulla sinistra, subito dopo il ponte sul Tione. Tale parco è composto da tre zone:
- zona attrezzata, nella quale sono state costruite strutture per la realizzazione di sagre, fiere e mercati, oltre a due piazzole ove svolgere attività sportive;
- zona a bosco planiziale, dove oltre a realizzare un bosco con composizioni tipiche della foresta della Pianura Padana, è stato predisposto un percorso della salute lungo circa 2000 m con 16 stazioni per esercizi;
- zona umida - Oasi Naturalistica. Le finalità di intervento in quest’area sono naturalistiche e didattiche e si concretizzano nella realizzazione di un’oasi protetta, ad accesso controllato, in cui possano affermarsi biocenosi tipiche delle aree umide. Tale area umida è complementare a quella del bosco planiziale in quanto entrambe riproducono la situazione della Pianura Padana prima della colonizzazione umana, dove, ad aree asciutte o solo temporaneamente inondate e ricoperte dalla foresta vergine planiziaria, si alternavano bacini palustri di varie profondità.
L’intento è inoltre quello di migliorare le potenzialità avifaunistiche dell’area. Il parco è utilizzato sia dai cittadini erbetani che da persone provenienti da vari paesi, per attività ludico-sportive e per momenti di svago e divertimento, e costituisce un punto di ritrovo per chi vuole trascorrere qualche momento di tempo libero in mezzo alla natura: passeggiate in mezzo al verde, organizzare pic-nic e fare un po’ di movimento lungo il percorso attrezzato. Immersa nel verde del Parco Oasi Due Tioni sorge la Chiesa di Santa Maria Novella, meglio conosciuta come Erbedello, pregevolissima testimonianza dell’architettura romanica e della pittura medioevale (XI - XV secolo); l’interno, raccolto e suggestivo, è avvolto da pareti interamente decorate da affreschi. Nel parco Due Tioni si trova, inoltre, il monumento dedicato a Villeneuve pilota di Formula 1, affiancato da un velivolo F104 e da una targa commemorativa.
 

Palude della Pellegrina

palude della pellegrinaTra i comuni di Isola della Scala, Nogara e Erbè si trova la Palude della Pellegrina, una striscia lunga e stretta coperta dal canneto che era il naturale e primitivo corso del fiume Tartaro dal quale poteva liberamente esondare e allagare intorno.
Zona di scavi per l'estrazione della torba, presenta specchi d'acqua di varie dimensioni che sono habitat perfetto per canneti, uccelli palustri e pesci offre, inoltre, un piacevole percorso di svariati chilometri, da affrontare a piedi, in bicicletta o a cavallo.
Si può raggiungere l'area percorrendo la statale che da Isola della Scala porta a Nogara, arrivato nella frazione di Pellegrina, gira a destra verso Erbè; la zona umida si estende a Nord ed a Sud di questa strada fino al Fiume Tartaro. Per informazioni, rivolgersi al Consorzio Bonifica Agro Veronese Tartaro Tione (tel. 0458004392).
 

 

Luoghi da visitare:

  • Chiesa parrocchiale intitolata a San Giovanni Battista
  • Chiesa di Santa Maria Novella località Erbedello
  • Oratorio Madonna del Carmine località Madonna
  • Villa Bertoli
  • Villa Gallici
  • Corte Previdi detta Madonna

 

Luoghi acquisto prodotti tipici:

  • - Agriturismo Riseria Roncarà via Braida n. 4 – tel. 0457325011

  

vPro loco cell. 3481455142